Caratteristiche dei nati sotto il segno del Capricorno

0
62

Segno di terra, governato da Saturno e Urano, indica l'autorealizzazione, il distacco dalla casa natale per raggiungere l'indipendenza e la capacità o meno di raggiungere il successo personale. Anatomicamente governa la colonna vertebrale e le ossa in generale; il nativo può essere soggetto ad artrite, reumatismi e disturbi alle articolazioni, sopratutto alle ginocchia. Secondariamente può soffrire di affezioni alla pelle, alla bile o ai reni.

  • Giorno della settimana: sabato.
  • Pietre portafortuna: zaffiro, onice, opale, ambra.
  • Colori: nero, marrone, giallo scuro.
  • Fiori: gardenia, margherita, violetta.
  • Metalli: piombo.
  • Essenze ideali: vetiver, narciso, lillà.
  • Simbolo: caprone stilizzato con coda attorcigliata di pesce.

Mitologia

E' legato alla leggenda di Crono e Urano e alla capra Amaltea, nutrice di Zeus, padre degli dei. Urano (il cielo) è sposato con Gea (la terra), che gli partorisce una nutrita genia. Ma lo spietato dio odia i figli e, temendo che qualcuno di loro possa detronizzarlo, li costringe a vivere in un'oscura caverna.

L'ultimogenito Crono (più noto con il nome di Saturno), aiutato dalla madre Gea, riesce a vendicare i fratelli ed evira il padre, usurpandone il regno. Purtroppo però non è molto meglio di lui: infatti, preso dallo stesso timore, egli divora tutti i propri figli. Solo Zeus (Giove) riesce a salvarsi e vive in un'isola dove è nutrito e accudito dalla buona Amaltea.

Diventato adulto, egli vuole riportare l'ordine nel mondo e punisce il padre Crono, relegandolo a vivere per sempre sull'isola dei Beati, dove possa meditare sugli errori commessi. Purtroppo per riuscire in questa impresa deve sacrificare l'amata capra, il cui vello gli garantisce l'invulnerabilità. Molti sono i significati reconditi di questo mito, che inquadrano la personalità del Capricorno: castrazione degli istinti più vili (Urano); il tempo (Crono) che stronca i sogni ma risana le ferite; la giustizia (Zeus) che riporta l'ordine; lo spirito di sacrificio (Amaltea) necessario per elevarsi; l'espiazione (Crono) necessaria per purgarsi degli errori.

Questi elementi si ritrovano tutti nella natura "capricorniana"; l'animale stesso preso a emblema del segno parla chiaro: infatti il caprone è noto per la resistenza fisica che gli consente di vivere in ambienti naturali ostili e per la capacità di scalare alte cime. 

Carattere

Il nativo possiede eccezionali doti di forza, sia fisica che morale, metodicità e precisione. Qualità che mette al servizio del proprio desiderio di scalare le più alte vette del vivere sociale. Fin da piccolo ha le idee molto chiare in merito a ciò che desidera e ben difficilmente è possibile distoglierlo dalla sua strada.

Saturno, pianeta governatore del segno, gli regala immense doti di ferrea logica e fredda analisi, mentre Urano, il suo secondo pianeta, gli conferisce grande capacità di cogliere al volo le occasioni e di volgere opportunisticamente gli avvenimenti in suo favore.

Il nativo programma scrupolosamente la propria ascesa tappa dopo tappa, affrontando gli ostacoli con spirito di sacrificio e senza tentennamenti. Difficilmente chiede aiuto ad altri; da solo, lentamente ma inesorabilmente, raggiunge la posizione cui aspira.

Ha un carattere chiuso e introverso, difficilmente portato a esternare i suoi progetti e le sue idee. Diffidente per natura vede nemici un po' dappertutto e vive costantemente "corazzato" contro eventuali tranelli. Spesso si muove con tale prudenza, che questa stessa diventa il maggior ostacolo verso la realizzazione personale, cui tende sempre disperatamente.

Probabilmente questa eterna corsa verso la sicurezza e il successo serve a compensare un'atavica sete di affetto mai colmata: dietro una scorza tanto dura, molto spesso si nasconde uno spirito trepido e suscettibile, costantemente preoccupato di commettere chissà quali gravi errori. Estremamente vulnerabile emotivamente, il nativo è dominato da un costante senso di inferiorità, che si traduce nel perenne bisogno di essere considerato e benvoluto da quanti avvicina.

La timidezza, caratteristica fondamentale del Capricorno, è una maschera indossata a difesa del proprio disperato bisogno d'amore e dall'incertezza di meritarlo: pretende tanto da se stesso, che non riesce mai a sentirsi veramente a posto.

Questa paura di fondo lo fa apparire freddo e distaccato nei confronti degli altri, con cui difficilmente lega al primo incontro. Se poi avverte ostilità si trincera dietro un assoluto mutismo, assumendo la classica aria da "puzza sotto il naso", che lo fa erroneamente bollare da insopportabile snob. Al contrario, quando si sente accettato, acquista sicurezza di sé e si concede amabilmente, rivelando un animo delicato ed estremamente attento alle necessità del prossimo. In ambito lavorativo è sempre molto apprezzato: sa lavorare sodo ed ha un profondissimo senso di responsabilità.

Più arduo è il compito e più lui si sente stimolato. Solitamente predilige professioni legate al campo scientifico o di ricerca (ingegneria, meccanica, fisica). Il suo forte senso di giustizia può spingerlo anche verso attività legali o politiche, dove arriva ad assumere ruoli di primo piano.

Ha una gestione oculatissima dei propri beni, che può rasentare la taccagneria più pura. In amore è estremamente prudente: non è certo il tipo da cotta facile! Quando si innamora, però, si può stare certi che è per sempre. E' un amante appassionato dai forti bisogni sessuali, ma in un rapporto cerca sopratutto la perfetta intesa mentale e non accetta né il compromesso né, peggio, la menzogna. Ha un gusto innato per la raffinatezza, ma detesta letteralmente tutto ciò che ha l'aria di non essere assolutamente necessario, caratteristiche che mette in piena luce quando deve arredare la propria abitazione.

Solitamente è molto ordinato e amante delle belle cose, adora i mobili robusti e un po' vecchi e tende a preferire le tinte scure.

Nell'abbigliamento si dimostra raffinato ed elegante. Predilige abiti dal taglio classico e lineare, ama le grandi firme, difficilmente si abbandona alle stravaganze e sregolatezze della moda. Neo principale: può peccare per mancanza di fantasia nella scelta di colori e forme. 

Come sedurre l'uomo Capricorno

Far capitolare la resistenza di un affascinante e misterioso Capricorno equivale a una maratona: se non possedete il fiato sufficiente, rischiate di rompere prima dell'arrivo. All'inizio ci vuole poco per attirare l'attenzione di questo nativo: basta sorridergli dolcemente. Lui ha tanto bisogno d'affetto e si scioglie quando incontra interessamento negli occhi degli altri. Ma proprio quando siete sicure di averlo in mano, vi accorgete che lui guizza lontano: altrimenti come potrebbe soffrire?

Il Capricorno manca di romanticismo e delicatezza, ma abbonda di serietà e sicurezza; la sua conquista richiede un accerchiamento cauto ma deciso. Telefonategli spesso e cercate di essere sempre amorosamente presenti quando affronta qualche ambiziosa scalata. Inviategli teneri bigliettini accompagnati da regali tipo: un libro, un maglione fatto dalle vostre manine, una torta fatta in casa. Alla prima occasione invitatelo tranquillamente a cena da voi.

Non è molto importante cosa, ma come cucinate. Generalmente il Capricorno fa buon onore ala tavola, ma ha delle piccole manie: il tempo di cottura dei cibi, il condimento e la presentazione degli stessi. Attenzione a non eccedere con sale, pepe o intingoli piccanti. La tavola deve essere apparecchiata in modo assolutamente impeccabile. Le posate (possibilmente d'argento), oltre che al posto giusto, devono essere perfettamente allineate e i bicchieri di cristallo devono brillare come diamanti.

Come centro tavola usate un vassoio colmo di frutta di stagione (ovviamente lavata meticolosamente) e metteteci accanto un candelabro. Indossate qualcosa di chic che vi dia l'aria della gran dama che riceve nel suo palazzo, ma contemporaneamente lasciate maliziosamente intravedere spalle e gambe: sono zone particolarmente interessanti per il Capricorno. Conversando, non trascurate di chiedere notizie della sua famiglia (cui è sempre legato da profondo affetto) e cercate di essere divertente e spigliata.

Con lui potete parlare di libri, spettacoli, musica, politica, ma attenzione a non toccare argomenti in cui vi sentite poco pronte: ha un fiuto infallibile per smascherare impietosamente "pseudo saccenti". La conquista di quest'uomo è davvero piena di insidie, ma vale la pena rischiare: è un solido bastone in grado di sorreggervi tutta la vita, basta essergli fedelmente ed eternamente grate... 

Come sedurre la donna Capricorno

Vi attrae irresistibilmente il fascino misterioso di una donna nata nel segno del Capricorno? Vi faccio i complimenti, vuol dire che siete dotati di un "fiuto eccezionale" e se decidete di conquistarla dimostrate un vero cuor di leone!

Lei è la raffigurazione vivente della Sfinge di Giza, piena di fascino, ma così enigmatica che nessuno riesce mai a cogliere il mistero che nasconde nel proprio essere. Niente manca a questa gran donna, tranne il coraggio di osare le "peccaminose gioie" dell'amore.

Anche se finge l'assoluta indifferenza, sappiate che vi ha già catalogato e, se corrispondete a qualche suo misterioso ideale, la partita è vinta. Corteggiatela inviandole in ufficio fasci di rose rosse. Forse vi dirà che la cosa la disturba, ma non è vero! Prova un godimento eccelso nel vedere l'aria di gelosia delle colleghe.

Copritela di regali costosi ed esclusivi, invitatela in ristoranti raffinati e non troppo moderni, portatela ad ascoltare musica in un elegante piano bar e ricordate di farle dedicare dal pianista almeno metà del repertorio.

E' una donna colta ed intelligente e gradisce molto parlare di argomenti seri, ma adora subito chi riesce a farla ridere di cuore. Parlatele del vostro lavoro, chiedetele consiglio su un argomento che vi preoccupa, ma divertitela con battute simpatiche.

Invitarla "chez vous" non è difficile, lei non ha certo paura di essere costretta a respingere amorose avances: sa perfettamente che, se non parte da lei l'iniziativa, basta un suo sguardo di ghiaccio per scoraggiare anche il più intrepido eroe. Stupitela offrendole piatti raffinati e un po' estrosi, presentati in modo impeccabile, ma anche "diverso".

Cenate a lume di romantiche candele; la colonna musicale deve essere scelta molto attentamente: miscelate musica jazz e canzoni d'amore strappa lacrime! Solo con un comportament depistante potete essere certi di farle abbassare la guardia: ditele che l'amate e poi non guardatela in faccia, parlatele della vostra salute e abbracciatela. Vuole essere compresa, amata, aiutata, ma mai posseduta.

E' una compagna "dura" ed esigente, che vuole costantemente "comandare", ma è anche un'amica fidatissima, una partner appassionata e un "fedelissimo faro" che vi illumina nella nebbia della vita. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui